Seleziona una pagina
PagineVegan, tutto il vegan che vuoi

Veganinchic. Perché lo stile
non si appende solo in un armadio

Intervista a Jolanta Gorzelana,
di Vegan in Chic

di Ilaria Beretta

Immagine di Jolanta Gorzelana di Vegan in Chic

Vegan in chic è un blog di ricette vegan nel quale s’intrecciano buona cucina, raffinatezza, divertimento e viaggi intorno al mondo della degustazione vegan.
Nell’intervista, l’ideatrice del blog, Jolanta Gorzelana, consiglia anche 3 menù speciali dedicati a chi ha a tavola ospiti non vegani, per un anniversario o una cenetta in coppia, e per chi ha bambini o ospiti tra i 4 e i 10 anni.

CIBO, ESTETICA E
ETICA

Cibo, estetica, etica, il suo sito si coniuga così? O ci sono altre parole che sono il suo rifermento?
Sì, questa sequenza è corretta. Il mio blog è nato perché tenevo a diffondere l’idea che uno stile alimentare al 100% vegetale non equivale soltanto al mangiare salutare e bene, ma anche al divertimento in cucina: si possono creare pietanze insolite e sofisticate a vedersi, bensì semplici nella loro esecuzione.
Reputo che il miglior modo per convincere un onnivoro alla cucina vegetale è proprio quello più pratico, senza ideologismi. E poi le verdure, se preparate in modo adeguato, si possono trasformare in piatti molto più incredibili di quanto si possa pensare.

Nel suo sito si trovano molti riferimenti all’estero? Viaggia molto o ha degli inviati?
Per il momento sul mio blog si possono trovare due mini-guide per punti ristoro vegan di Berlino e Londra, ho però intenzione di continuare a costruire questa sezione sempre di più. Come tutti gli altri post sul Veganinchic, anche questi sono stati preparati per filo e per segno da me. Mi piace viaggiare, fare foto e, ovviamente, degustare svariate pietanze riportando in questo modo a casa ispirazioni culinarie.

Ha occasione di conoscere persone vegane di paesi diversi: c’è differenza tra loro, sia nel modo di proporre e di gustare i cibi, sia nel modo di vivere cruelty free?
La differenza che noto, sia nel modo di gustare la cucina vegan che nel proporla, è legata alle differenze culturali alimentari. Nei Paesi nordici si consumano molte più zuppe e tisane che qui in Italia, all’Est d’Europa invece è tendenza quella di preparare piatti con tuberi e radici.

Esiste secondo lei l’idea di una cucina vegan internazionale?
Se dovessimo parlare di una cucina vegan internazionale, la parola che la descriverebbe meglio è “fusion”.

DOLCE O SALATO?

Si giudica una persona dolce o…salata?
Ahimè, decisamente dolce! 😉 Adoro dolci sia in veste di consumatore che di chef.

Quali sono gli ingredienti che predilige lavorare e impiegare?
Uno dei miei ingredienti preferiti in assoluto è l’avocado. Lo adoro perché è un frutto che si gusta benissimo sia nei dessert che nelle pietanze salate. Chi ha  assaggiato mousse al cioccolato e avocado oppure pesto di basilico con avocado al posto del formaggio, sa bene a che cosa mi riferisco.

C’è un ingrediente ancora sottovalutato nelle preparazioni vegan in cucina?
Ce ne sono parecchi: dai terrosi tuberi di barbabietole, per foglie di ravanello, finendo alle bucce di patate. Pochi sanno ancora che i primi si accoppiano fantasticamente con cioccolato o latte di cocco, che le seconde si possono trasformare in gustosissimi pesto, e che le terze diventano magnifiche chips se cotte al forno. Potrei elencarne molti ancora: sul mio blog si possono trovare molti spunti come non sprecare nulla in cucina.

Una ricetta per tutte le stagioni: può dirci un suo consiglio per ogni stagione dell’anno?
Secondo me la ricetta più eclettica è quella per il pesto, è velocissimo da preparare e può essere servito in diverse vesti, a seconda degli ingredienti utilizzati. Quello di carciofi e noci è fantastico se servito su una bruschetta, invece quello di peperoni o zucca arrosto si gusta benissimo con spaghetti di kamut.

CONSIGLI E MENU

Ci consiglierebbe anche qualche menù tratto dall’archivio di Venginchic?
Chi dovesse ospitare a tavola carnivori confermati, potrebbe preparare questo menu:

  • Hummus ai tre gusti: classico, con zucca arrosto, e con barbabietole arrosto: tutto servito su un buon pane integrale abbrustolito
  • Spaghetti di zucchine con pesto d’avocado
  • Cous cous di cavolfiore arrosto con nocciole e melagrano
  • Brownie con crema di anacardi.

Nel caso in cui bisognasse sfamare un bimbo, proporrei di preparare un menu molto leggero e colorato come:

  • Chips di cavolo nero al limone
  • Vellutata di zucca arrosto all’arancia
  • Polpettine di miglio, carote, e semi vari cotte al forno, servite sugli spaghetti di carote e zucchine
  • Praline crudista con albicocche e cocco.

Per una cena di coppia preparerei un menu in base ai soli antipasti in quanto molto più veloce da servire e meno impegnativo nel consumare:

  • Carpaccio di barbabietole con rucola e parmigiano vegetale
  • Palline di tofu impanate con mandorle tritate, passate al forno, servite con la glassa di balsamico e marmellata d’arance
  • Sushi di avocado, funghi shiitake e riso integrale
  • Mezze patate cotte al forno, quindi ripiene con avocado e pomodorini all’aceto di riso
  • Tartufini al cioccolato fondente e latte di cocco, spolverato con barbabietole in polvere.

Un suo pensiero-guida per chi deve cucinare per tutta la famiglia, facendo apprezzare il cibo etico.
La chiave per imparare a cucinare bene è una sola: esercitarsi, non avere paura di sbagliare, sperimentare e, se ci si aggiunge un pizzico di passione e dedizione, il resto vien da sé.

Per saperne di più…

Questo sito si avvale di uso di cookie tecnici e di terze parti necessari al funzionamento e utili per tutte le finalità illustrate nella Informativa estesa o Cookies Policy. Se vuoi avere maggiori informazioni per proseguire nella navigazione del sito di Pagine Vegan oppure negare il consenso a tutti o solo ad alcuni cookies, consulta la Informativa Estesa o Cookies Policy che segue. Cliccando su Accetta acconsenti uso dei cookies stessi Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi