Pagine Vegan, tutto il vegan che vuoi

No sul ghiaccio,
sì nell’acqua bollente.
La questione delle Aragoste.

17 giugno 2017

di Dora Grieco

aragosta sul ghiaccio
Oggi abbiamo trovato positivo il fatto che la Corte di Cassazione abbia respinto il ricorso di un ristoratore accusato di maltrattamento di Animali in quanto teneva nel frigo del suo ristorante, sotto ghiaccio, aragoste e astici vivi e con le chele legate. Il ristoratore di Campi Bisenzio (FI), condannato a pagare 5000 euro di multa dal tribunale di Firenze a seguito di una denuncia sporta dalla Lega Anti Vivisezione nel 2012, ora dovrà pagare.
La Cassazione ha riconosciuto a questi Animali la capacità di provare dolore e di averne memoria (basandosi su evidenze scientifiche), confermando che detenere crostacei a basse temperature prossime allo zero e con le chele legate si configura come maltrattamento.
Chi vuole servire aragoste e simili ai propri clienti, deve provvedere diversamente, magari attrezzandosi con un acquario adatto allo scopo. Chi non lo fa resta nel mirino degli attivisti e delle persone più sensibili pronte a segnalare la cosa.
Ma restiamo sbigottiti di fronte alla decisione della stessa Corte di consentire che questi stessi Animali continuino a essere uccisi in modo orribile: bolliti vivi. Sono gli stessi  per i quali  si afferma che provano dolore e che subiscono un maltrattamento se costretti a stare nel ghiaccio. A motivare l’autorizzazione a proseguire lecitamente con una pratica di soppressione così violenta è la constatazione che si tratta di un “uso comune”. Insomma, se un’azione crudele è commessa da quasi tutti, allora è lecita. Terribile.

Questo sito si avvale di uso di cookie tecnici e di terze parti necessari al funzionamento e utili per tutte le finalità illustrate nella Informativa estesa o Cookies Policy. Se vuoi avere maggiori informazioni per proseguire nella navigazione del sito di Pagine Vegan oppure negare il consenso a tutti o solo ad alcuni cookies, consulta la Informativa Estesa o Cookies Policy che segue. Cliccando su Accetta acconsenti uso dei cookies stessi Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi