PagineVegan, tutto il vegan che vuoi

Botti: 5 buone ragioni + 1 per festeggiare il 2018 senza

28 dicembre 2017

di Ilaria Beretta

5 BUONE RAGIONI PER DIRE NO AI BOTTI

  1. nelle case: gli animali di famiglia avranno un picco di paura e stress che può sfociare in un vero e proprio attacco di panico
  2. nei boschi: gli animali notturni possono rimanere completamente disorientati e non saper più tornate a nidi e tane o, assordati per sempre, non poter più far fronte al loro sostentamento
  3. nel mare: le luci prolungate e invasive possono distogliere gruppi e banchi di pesci o di mammiferi dalla loro rotta naturale
  4. nell’aria cadono a cascata piccoli pezzi di materiale bruciacchiato e tossico che si deposita su tutto l’ambiente sottostante
  5. i pesanti cartoni e i fili di plastica, una volta svuotati dalla polvere pirica, rimangono nell’ambiente, nel suolo e nelle acque

+1 RAGIONE: UNA NUOVA SENSIBILITA’ VERSO ANIMALI E AMBIENTE

+ 1. In passato, era segno di magnificenza offrire i giochi d’acqua, pensiamo solo alla Reggia di Versailles con il suo impianto idraulico dalle 1400 bocche, voluta da Luigi XIV. Oggi, che conosciamo il valore dell’acqua, nessuno si sognerebbe di sprecarla per qualche momento di intrattenimento. Gli spettacoli pirotecnici rappresentano un’idea del divertimento anacronistica: il silenzio, la pulizia dell’aria e degli elementi naturali sono un vero valore inestimabile che dà piacere. Cerchiamo di preservarli con la nostra sensibilità verso gli Animali e l’Ambiente.

… E UN SUGGERIMENTO: UNO SGUARDO AL CIELO STELLATO

Poco distanti dai quartieri cittadini o dai centri abitati, abbastanza lontano dalle luci stradali, si può vedere la nitidezza del cielo notturno e la sua stellata. Ci sono siti web che ci forniscono la “carta del cielo” di queste settimane di fine anno, per imparare a riconoscere le costellazioni, o anche manuali di semplice consultazione come Due passi tra le stelle di Milton D. Heifetz e Wil Tirion (Oscar Mondadori) che ci spingono a indagare che cosa si muove sopra le nostre teste. Nella notte che collega l’anno vecchio all’anno nuovo alziamo gli occhi verso l’immensa volta stellata, scrutiamola. Dal nuovo anno facciamoci trovare attenti osservatori e uditori dell’Universo, questo sì che potrebbe essere propiziatorio!

Questo sito si avvale di uso di cookie tecnici e di terze parti necessari al funzionamento e utili per tutte le finalità illustrate nella Informativa estesa o Cookies Policy. Se vuoi avere maggiori informazioni per proseguire nella navigazione del sito di Pagine Vegan oppure negare il consenso a tutti o solo ad alcuni cookies, consulta la Informativa Estesa o Cookies Policy che segue. Cliccando su Accetta acconsenti uso dei cookies stessi Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi